I rapporti con i partner

Rientra nella missione del Gruppo Autogrill elaborare un’offerta commerciale in grado soddisfare le diversità dei gusti attraverso la valorizzazione delle tradizioni gastronomiche locali e le esigenze dei consumatori proponendo i migliori articoli di profumeria, cosmetica, liquori, tabacchi e prodotti dolciari. Oggi lungo le autostrade, le ferrovie e gli scali aerei l’offerta di Autogrill non è solo articolata, ma anche segmentata per esigenze diverse, con spazi studiati per dare una risposta specifica a percorrenze sia veloci, che business, leisure o addirittura di turismo. Per raggiungere questo obiettivo è fondamentale collaborare proattivamente con i propri partner (concedenti, brand partner e fornitori) per ampliare quelle conoscenze e capacità di interpretare in anticipo le diverse tendenze dei  consumatori.

Essere presente in ogni luogo, avere un legame diretto con le persone e le culture del territorio, oltre che voler privilegiare fonti di approvvigionamento “locali”, permette alle società del Gruppo di monitorare, da un lato, la qualità in modo più attento e capillare, dall’altro, di diffondere e valorizzare il patrimonio agroalimentare e gastronomico delle diverse realtà in cui opera, cercando nel contempo di accorciare la filiera di fornitura e minimizzando l’impatto ambientale dovuto al trasporto dei prodotti.

Al fine di garantire il rispetto dei criteri e requisiti di opportunità, economicità ed efficienza, la selezione dei fornitori viene effettuata, in modo trasparente, sulla scorta del Codice EticoÈ l'insieme di principi etici, valori fondamentali e regole generali di condotta (diritti e doveri), attraverso i quali l'impresa definisce le proprie responsabilita'etiche e sociali verso gli stakeholder, e si impegna pubblicamente a rispettarli., delle Condizioni Generali d’Acquisto e di specifiche procedure aziendali, laddove definite.
Particolare attenzione è prestata al rispetto delle normative vigenti in materia di immigrazione e lavoro e all’adempimento – nei confronti dei propri dipendenti – degli oneri assicurativi e assistenziali in conformità alle leggi, ai regolamenti e alle norme in vigore.

All’interno di Autogrill emergono quindi caratteristiche forti come la ricerca della qualità, della flessibilità e della massima professionalità, che si abbinano perfettamente con il meta approccio di Gruppo orientato a garantire “pari opportunità” tra tutte le persone e conseguentemente anche a tutti i livelli della contrattazione commerciale. Rientra in questo ambito la policy americana, “Procurement Policy & Procedures” sviluppata per garantire l’opportunità anche ai piccoli fornitori locali di poter entrare a far parte dell’albo fornitori, evitando così qualsiasi tipo di discriminazione basato su razza, età, genere, religione, nazionalità, dimensione, ecc.

A seguito dell’ottenimento della certificazione SA8000:2008, rinnovata all’inizio del 2010, Autogrill ha realizzato una classificazione di rischiosità dei fornitori su tre livelli, in base alle differenti categorie merceologiche presenti nell’albo fornitori:

  • Classe A: rientrano i fornitori con un elevato livello di rischio che producono prodotti a marchio Autogrill oppure prodotti realizzati su ricetta Autogrill S.p.A.;
  • Classe M: rientrano i fornitori con un rischio medio che vendono prodotti non food provenienti dal Far East, oppure ortofrutta, pane e fornitori con un’alta incidenza della società sul fatturato totale;
  • Classe B: rientrano i fornitori con un rischio basso che vendono prodotti dolciari, presenti nel market del concept Bottegaccia, bevande e tutti gli altri prodotti non food.

Attraverso questa certificazione la società ha iniziato a coinvolgere e sensibilizzare maggiormente la propria catena di fornitura, non solo riguardo al rispetto dei diritti dei lavoratori, ma anche riguardo ai temi ambientali, conseguente all’ottenimento della certificazione ISO 14001. Nel corso del 2009, a seguito dell’invio di questionari riguardanti l’analisi dei comportamenti etico-ambientali dei fornitori avvenuto l’anno precedente, sono state analizzate le risposte pervenute (circa il 50%) e approfonditi con alcuni fornitoriaspetti rilevanti. Sulla base di questo confronto Autogrill ha pianificato per il primo trimestre 2010 l’attuazione di due audit a fornitori presenti in Classe di rischio A e M.

La selezione e il monitoraggio dei fornitori

Autogrill, attraverso somministrazione di questionari, raccolta di informazioni dirette o indirette, campionature e audit, effettua periodicamente degli screening finalizzati a verificare l’idoneità del fornitore.
Le Condizioni Generali d’Acquisto di Autogrill Italia, nella parte relativa alle garanzie etiche, richiedono al fornitore di applicare nei confronti dei propri dipendenti condizioni normative non inferiori a quelle previste dal Decreto Legislativo 231/2001 in materia di responsabilità amministrativa delle persone giuridiche e di salute e sicurezza dei lavoratori di servizi operanti presso locali Autogrill. Il fornitore si impegna, inoltre, a sottoscrivere con Autogrill il Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenza allegato ai Documenti Contrattuali, finalizzato a individuare e indicare le misure adottate per eliminare i fattori di rischio connessi alle eventuali interferenze tra le concomitanti attività svolte nello stesso ambiente di lavoro.

Le Condizioni Generali d’Acquisto richiedono ai propri fornitori non solo il rispetto della normativa vigente in materia ambientale, ma anche l’impegno a preservare l’ambiente naturale da qualsiasi forma di impoverimento e inquinamento, prestando la massima attenzione a evitare comportamenti che possano peggiorare la qualità delle risorse naturali, quali acqua, aria, suolo e sottosuolo. In tal senso, ai fornitori di Autogrill è richiesto l’impegno a fornire, quando ciò sia possibile, alternative eco-compatibili dei prodotti (eventuali prodotti a marchi ecologici, a basso contenuto di packaging, riciclabili/biocompostabili).

Una volta scelto il fornitore, Autogrill si impegna a garantire, nel rispetto delle procedure H.A.C.C.P., la salubrità, la sicurezza e l’igiene dei prodotti acquistati durante tutto il loro ciclo di vita: dalla fase di stoccaggio presso i magazzini d’acquisto fino alle vetrine refrigerate dei punti vendita. Un’ulteriore garanzia di qualità e salubrità viene, infine, garantita dalle analisi microbiologiche che società specializzate esterne conducono (a tutti livelli: dalle materie prime al prodotto finito) in base a piani prestabiliti in funzione di metodologie di risk assessment. Nei principali Paesi dove il Gruppo opera, anche conseguentemente ai risultati e alle necessità riscontrate dall’analisi dei rischi, vengono effettuati periodicamente degli audit per monitorare gli aspetti attinenti alla qualità e sicurezza degli alimenti.

Le collaborazioni con i fornitori

L’approvvigionamento delle materie prime (food e non food) è prioritario per la continuità del business di Autogrill. Le partnership instaurate negli anni con alcuni fornitori hanno permesso di creare innovazione nei processi di sviluppo dei prodotti e, per questa via, ottenere una maggiore qualità a favore dei consumatori finali. Un binomio che si realizza sia con i fornitori di merci sia con quelli di servizi (manutenzione, pulizia, sicurezza), etc.

Autogrill ritiene fondamentale sviluppare rapporti di collaborazione con i propri fornitori, per offrire non solo prodotti di qualità ai consumatori ma anche per trovare insieme nuove soluzioni che possano creare valore anche per il mercato, in termini di sviluppo di nuove attrezzature e ottimizzazione di processi. Con il proprio network Autogrill si propone quale importante veicolo per la valorizzazione delle economie locali e i prodotti tipici di qualità. In tal senso, all’interno dei punti vendita sono disegnati differenti percorsi: dal ristorante, con piatti preparati secondo le tradizionali ricette della zona, alle aree dedicate alla vendita dei prodotti tipici, spesso sede di manifestazioni e iniziative di degustazione. I benefici connessi alle attività di promozione delle tipicità enogastronomiche legate al territorio (realizzate anche in collaborazione con le istituzioni pubbliche regionali e locali) non riguardano solo i fornitori abituali ma, coinvolgendo spesso anche aziende agricole locali, mirano a valorizzare le infrastrutture, il territorio e la sua economia.

Viaggiando attraverso i punti vendita di tutto il mondo, è possibile trovare spazi dedicati alle specialità   enogastronomiche tipiche. Per esempio, lo spazio “Bottegaccia” presente nei market diffusi lungo tutta la rete autostradale italiana, offre centinaia di prodotti selezionati (privilegiando le certificazioni I.G.P, D.O.P, D.O.C e D.O.C.G.) per rappresentare il meglio della tradizione locale, mentre il concept “Ciao” americano propone una selezione di prodotti tipici italiani ed europei.

Autogrill, selezionando i propri fornitori anche in base alla qualità, gusto, genuinità e tipicità, ha potuto sviluppare importanti relazioni di joint-venture con le economie locali, attraverso alleanze strategiche con piccoli e medi operatori del mercato. È il caso dell’iniziativa di promozione dell’agroalimentare parmense in Francia, realizzata in collaborazione con il sistema camerale e i Consorzi del Prosciutto di Parma e del  Parmigiano Reggiano. L’iniziativa prevede la promozione e commercializzazione dei prodotti tipici parmensi nei 276 punti vendita Autogrill presenti in Francia lungo le autostrade, ma anche nelle stazioni ferroviarie, negli aeroporti e nei centri commerciali, compresa la  food-court del museo del Louvre.

Fornitori_in_Europa.png

L’integrità nei rapporti

l Gruppo interagisce quotidianamente con i propri fornitori con l’intento di migliorare l’efficienza, l’affidabilità delle relazioni e la qualità dei prodotti da offrire nei punti vendita.

La divisione americana promuove presso i propri fornitori l’adozione di comportamenti corretti nelle relazioni attraverso Avendra, la principale interfaccia che raccoglie e organizza le forniture di prodotti Food & Beverage. In Europa, Autogrill Belgio fa parte di Bemora, ovvero la Belgian Modern Restaurant Association, un raggruppamento settoriale dell’HoReCa (Hotel, Restaurant & Café) che riunisce al proprio interno le catene di ristoranti belgi (tra i suoi membri anche Quick, Colmar, Le Pain Quotidien, Lunch Garden, Mc Donald’s, Pizza Hut). L’intento di Bemora è offrire a tutti gli attori HoReCa la possibilità di svilupparsi interamente; perciò difende la necessità di una legislazione chiara e semplice oltre che identica per tutti gli operatori nell’ambito di HoReCa, tale da combattere efficacemente gli abusi fiscali e sociali che caratterizzano il settore.

Asupply: la piattaforma e-sourcing per la gestione degli acquisti tecnici

Autogrill Italia utilizza la piattaforma Asupply per la gestione dei processi di acquisto dei beni e servizi tecnici allo scopo di garantire trasparenza e uguali opportunità a tutti i fornitori. La piattaforma si caratterizza per due elementi chiave:

  • l’adozione del processo di offerta online, che permette una maggiore efficienza del processo attraverso l’automazione delle attività, garantendo al contempo trasparenza e pari opportunità ai fornitori, chiarezza e uniformità del processo e un’interazione efficace ed efficiente;
  • la gestione dinamica delle negoziazioni, in grado di portare benefici sia in termini di costi d’acquisto che di tempo di negoziazione;
  • l’allargamento del parco dei fornitori.

Dall’introduzione della nuova piattaforma sono derivati benefici in termini di:

  • risparmi: il nuovo sistema ha consentito un risparmio del 10% circa del mix di spesa per acquisti tecnici;
  • maggiore trasparenza e semplicità di controllo, attraverso una migliore pianificazione delle attività “ex ante” e controllo “ex post” grazie alla mappatura dei processi a tutti i livelli;
  • configurazione di un modello strutturato di analisi e valutazione dei livelli di performance dei fornitori coinvolgendo direttamente gli utilizzatori finali.

Infine, a riprova della correttezza dei rapporti impostati, a livello italiano sono state solamente cinque le cause aperte con gli stessi.