Gestire il rapporto con l’ambiente

Rendere piacevole ogni viaggio, sia esso di lavoro o di svago, è il principale compito che si prefigge Autogrill. In tal senso, se la definizione dell’offerta è indubbiamente di importanza fondamentale, altrettanto significativa è la progettazione dei locali che accolgono i consumatori, secondo principi di semplicità, efficienza, riciclabilità e confortevolezza.

Il Gruppo Autogrill ha continuato nel corso del 2009 a sviluppare iniziative e progetti concreti sulla base della filosofia del progetto Afuture. Al centro del progetto vi è la ricerca finalizzata a innovare, in una visione di eco-compatibilità e di contenimento dei costi economici, i principali elementi del punto vendita. A partire dal “contenitore esterno” (struttura, finiture interne, sistemi di illuminazione, condizionamento e idrico, ma anche arredi e attrezzature) e fino all’offerta stessa: dalla selezione delle materie prime, alla reingegnerizzazione del packaging. Tutte le nuove iniziative realizzate seguendo tali principi, saranno testate all’interno di alcuni locali e replicate in altri punti vendita e in altri Paesi.

Sistemi di Gestione per l’Ambiente e certificazioni

I SGA del Gruppo
La sensibilità del Gruppo Autogrill e l’importanza sempre più strategica nel gestire in modo strutturato la tematica ambientale, hanno spinto alcuni Paesi dove il Gruppo opera a dotarsi di appositi Sistemi di Gestione per l’Ambiente (SGA).

Autogrill Italia ha definito una politica integrata per coordinare tra loro quattro sistemi: “Qualità e Sicurezza alimentare” (ISO22000:2005 e UNI 10854:99), “Ambiente” (Ambiente secondo il Regolamento (CE) n. 761/2001 del Parlamento Europeo e del Consiglio sull’adesione volontaria delle Organizzazioni a un sistema comunitario di ecogestione e audit (EMAS(EcoManagement and Audit Scheme) Regolamento (CE) n. 761/2001 del Parlamento e del Consiglio Europeo sull'adesione volontaria delle organizzazioni a un sistema comunitario di ecogestione e audit.) e secondo la norma ISO 14001:2004), “Salute e sicurezza sul lavoro” (secondo il D.Lgs. 81/08 e successive modificazioni) e “Etica” (secondo lo standard Social Accountability 8000(SA8000) E'lo standard internazionale elaborato nel 1997 dall'ente americano SAI, contiene nove requisiti sociali orientati all'incremento della capacita'competitiva di quelle organizzazioni che volontariamente forniscono garanzia di eticita'della propria filiera produttiva e del proprio ciclo produttivo relativamente al trattamento delle risorse umane al suo interno.), tutti inseriti nell’ambito di un Sistema di Gestione della Qualità definito dalla norma ISO9001:2000. La politica viene riesaminata periodicamente per assicurarne il miglioramento continuo e la costante adeguatezza a fronte delle aspettative delle parti interessate e delle evoluzioni societarie, normative, legislative, ed è divulgata a tutti gli stakeholder per sensibilizzare e stimolare ciascuno a perseguire gli obiettivi indicati.

Durante il 2009, alla certificazione ISO14001 per due punti vendita e alla conformità alla dichiarazione EMAS per l’headquarter milanese (regolamento per l’adozione volontaria a un sistema di gestione comunitario di ecogestione e audit), Autogrill Italia ha ottenuto la conformità alla dichiarazione EMAS anche per il punto vendita di Brianza Sud.

In America, durante l’estate 2010 sarà inaugurato il nuovo “Delaware Welcome Center”, una struttura di circa 4.000 metri quadrati realizzata secondo le direttive del Dipartimento dei Trasporti del Delaware e secondo lo standard di progettazione e costruzione previsto dal Leadership in Energy and Environmental Design (LEED). Tra gli accorgimenti che hanno permesso all’edificio di ottenere la Certificazione Argento del LEED, sono stati inseriti: un sistema di risparmio idrico ed energetico e il ricorso a materiali di costruzione riciclati o recuperati a livello locale.

In Spagna, sei punti vendita presenti nella sede di Telefonica a Madrid sono certificati ISO14001, la cui realizzazione è avvenuta anche grazie al contributo di Autogrill Spagna.

Per quanto riguarda il business del Travel Retail, sia World Duty Free che Aldeasa sono fortemente impegnate nel sviluppare iniziative per la salvaguardia dell’ambiente.

World Duty Free, ha una propria politica integrata volta al miglioramento continuo delle iniziative a sostegno di salute, sicurezza e ambiente. Sulla base di tale politica ha ottenuto il certificato ISO14001 per la maggior parte dei propri locali presenti negli aeroporti in Gran Bretagna. Un traguardo importante che sottolinea ancor più l’impegno alla protezione dell’ambiente nei punti vendita presenti all’interno degli aeroporti, nella sede e nei magazzini; anche grazie al coinvolgimento e alla presa di coscienza dei collaboratori su come agire quotidianamente per salvaguardare l’ambiente.

Aldeasa, nella gestione delle attività all’interno degli aeroporti spagnoli, recepisce la linea guida ambientale “Environmental Policy of Spanish Airports”, definita dall’ente aeroportuale AENA (Aerepuertos Españoles y Navegacion Aerea). L’obiettivo di tale linea guida e dello schema “Green dot” è ridurre l’impatto del packaging utilizzato all’interno dell’aeroporto, definendo delle azioni ad hoc sui volumi e prevedendo delle forme di riciclo e riuso dello stesso. Aldeasa è molto attenta a questa tematica e ha avviato una collaborazione con Ecoembalajes España S.A., una società di raccolta dei rifiuti che si occupa anche di garantire il riuso dei materiali, al fine di aumentare il tasso di riciclo dei packaging.

Focus: Certificazioni ambientali, ISO14001 e LEED
Gli standard LEED sono parametri per l’edilizia sostenibile, sviluppati negli Stati Uniti e applicati in 40 Paesi del mondo. Il LEED è un sistema di valutazione della qualità energetico ambientale per lo sviluppo di edifici “verdi” ad alte prestazioni che funzionano in maniera sostenibile e autosufficiente a livello energetico. Nato nel 2000, è promosso dal U.S. Green Building CouncilE'un'organizzazione no-profit operativa solo negli Stati Uniti dove ha la sede, e impegnata a diffondere pratiche sostenibili all'interno di tutti gli edifici aziendali. Il consiglio e'composto da piu'di 15000 organizzazioni del settore edile, architetti, ingegneri, agenzie governative, societa'immobiliari e utilizzatori finali degli immobili. Obiettivo e'la ricerca e diffusione di soluzioni sostenibili relative alle funzionalita'degli edifici con riguardo ai loro impatti sulla salute, sicurezza e sull'ambiente. (il Consiglio per le Costruzioni Ecologiche degli Stati Uniti), organizzazione no profit nata nel 1993, i cui membri sono rappresentativi di tutti i segmenti dell’industria delle costruzioni. Il LEED è applicabile sia per interventi di nuova edificazione che per ristrutturazioni integrali. Il LEED è una certificazione, su base volontaria, in cui è il progettista stesso che si preoccupa di raccogliere i dati per la valutazione e di inviarli al U.S.
Green Building Council. Il sistema si basa sull’attribuzione di crediti per ciascuno dei requisiti caratterizzanti la sostenibilità dell’edificio. Dalla somma dei crediti deriva il livello di certificazione ottenuto.

I criteri valutativi contemplati dal LEED sono raggruppati in sei categorie, che prevedono uno o più prerequisiti prescrittivi obbligatori, e un certo numero di parametri ambientali che determinano il punteggio finale all’edificio: insediamenti sostenibili, consumo efficiente di acqua, energia e atmosfera, materiali e risorse, qualità degli ambienti indoor, progettazione e innovazione. Infine, ci sono quattro livelli di rating: certificazione base, argento, oro e platino.

La norma ISO14001 richiede che l’azienda definisca i propri obiettivi e target ambientali e implementi un sistema di gestione ambientale che permetta di raggiungerli. La logica volontaristica della ISO 14001 lascia la libertà all’azienda di scegliere quali e quanti obiettivi di miglioramento perseguire, anche in funzione delle possibilità economiche e del livello tecnologico già esistente in azienda. Il Sistema di Gestione Ambientale(SGA) La parte del sistema di gestione generale che comprende la struttura organizzativa, le attivita'di pianificazione, le responsabilita', le prassi, le procedure, i processi, le risorse per elaborare, mettere in atto, conseguire, riesaminare e mantenere attiva la politica ambientale. (SGA) definito dalla ISO 14001 si basa sui seguenti elementi: la politica ambientale, la pianificazione, l’attuazione e il funzionamento, i controlli e le azioni correttive, il riesame della direzione.

I SGA dei ConcedentiSi tratta di Enti pubblici o soggetti privati che hanno la proprieta'oppure esercitano un diritto su determinate aree e che conferiscono ad Autogrill la gestione di determinati servizi nelle stesse.
Anche se le attività del Gruppo avvengono all’interno di aree vincolate (aeroporti, autostrade, etc.) gestite da società concessionarie (cui spesso attiene anche la gestione delle utenze energetiche), Autogrill si impegna nel cercare soluzioni innovative in grado di contenere gli impatti del proprio business. Per questo, in ogni società del Gruppo Autogrill la gestione degli aspetti ambientali è demandata a un responsabile cui attiene il coordinamento di queste politiche e il continuo aggiornamento dell’attività dei punti vendita in base alle evoluzioni normative e legislative in materia di acqua, energia, rifiuti.

Operare in concessione all’interno di realtà complesse e differenziate come gli aeroporti significa adeguare le procedure sviluppate dal Gruppo per la tutela ambientale a una linea comune con le società aeroportuali. Alcune delle strutture aeroportuali in cui Autogrill opera e di cui è parte integrante nello svolgimento del business sono particolarmente attente a mitigare l’impatto causato dal traffico aereo e dal “traffico” passeggeri.

Gli aeroporti non sono più semplicemente un punto di partenza e di arrivo, ma sono, in realtà diventati un nuovo luogo di raccolta. Sappiamo che i viaggiatori vogliono fare il miglior uso del loro tempo e che si aspettano una maggiore scelta di luoghi in cui ristorare e fare spese. In più di 200 aeroporti in tutto il mondo tra cui Europa e Asia Pacifico, Autogrill è presente con ristoranti e negozi che offrono la possibilità di fare una pausa dallo stress del viaggio aereo, contemplando anche il rispetto dell’ambiente.

Infatti, alcuni fra i principali aeroporti per livello di fatturato, come Los Angeles, Charlotte, Atlanta e Londra, sono impegnati nella promozione e realizzazione di iniziative verdi. Tra le iniziative rientrano il riciclo e la riduzione di rifiuti, l’utilizzo di combustibili alternativi e veicoli con minori emissioni inquinanti, la riduzione dell’energia e conseguentemente delle emissioni nell’aria, lo sviluppo di edifici sostenibili.

Collaborazioni

Per rendere i punti vendita confortevoli e accoglienti e perseguire i principi Afuture, sono necessari continui studi e ricerche funzionali alla definizione delle strutture (finiture interne, illuminazione, condizionamento, sistema idrico, arredi, attrezzature). Studi che Autogrill conduce, non solo sotto il profilo della variabile economica, ma anche relativamente alle problematiche di “ecocompatibilità”.

A livello americano, la società HMSHost ha avviato delle collaborazioni con alcune organizzazioni no profit che supportano il settore privato e il pubblico nel raggiungere una migliore efficienza energetica del proprio business tramite lo sviluppo di nuove tecnologie e nel rispetto delle linee guida emanate dagli enti governativi. HMSHost sente di dover salvaguardare l’ambiente circostante, riducendo l’impatto delle proprie attività, esplorando nuove soluzioni energetiche e sensibilizzando nel contempo i propri collaboratori in tema di sostenibilità e energie rinnovabili. Sulla base di tale sensibilità, la consociata americana vuole sempre più allinearsi agli U.S. Green Building Strategic Plan 2009-2013, il cui intento è diffondere la progettazione e la costruzione di edifici sostenibili, rispondendo così alla forte domanda di “green building”.

A livello italiano, ARPA Lombardia in collaborazione con Autogrill Italia e il contributo della Regione Lombardia, ha sviluppato un progetto per la registrazione EMAS di organizzazioni multi sito. Il sistema di gestione ambientale registrato EMAS è in grado di promuovere l’autocontrollo e la responsabilizzazione delle organizzazioni, di garantire la riduzione del rischio ambientale connesso alle attività e stimolare il continuo miglioramento delle prestazioni ambientali. Dato che la registrazione EMAS è legata ai singoli siti, il gruppo di lavoro ha riscontrato la necessità di elaborare e validare in condivisione ai referenti EMAS dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), una metodologia attraverso la quale realizzare in modo efficace e omogeneo su tutto il territorio le procedure di verifica sia per ARPA che per le organizzazioni multi sito con caratteristiche simili ad Autogrill Italia.