Risultati della gestione 2009

I risultati conseguiti dal Gruppo nel 2009 sono stati migliori degli obiettivi prefissati in forza di azioni volte all’incremento dell’efficienza, alla difesa della redditività e alla massimizzazione della generazione di cassa, che hanno dimostrato la capacità proattiva del Gruppo in uno scenario congiunturale di particolare complessità.

La diversificazione delle attività ha permesso di limitare criticità legate a singoli canali, settori, Paesi.

Nel Food & Beverage sono stati assorbiti in larga misura gli effetti sia della minore produttività, indotti dal calo delle vendite, sia dei maggiori canoni di affitto legati al rinnovo dei contratti autostradali in Italia nel 2008. Nel Travel Retail & Duty-Free le azioni intraprese sul fronte dell’efficienza e le sinergie derivanti dal processo di integrazione, queste ultime per oltre € 30m nell’esercizio su un totale atteso di € 45m al termine di tale processo, hanno permesso un significativo incremento dei margini. Nel Flight la profittabilità è aumentata grazie a una migliore performance delle vendite in Australia e Medio Oriente e a forti efficienze sui costi centrali, pur in presenza di una riduzione dei voli e della crisi di alcune compagnie aeree clienti.

Vendite per settore

Autogrill ha chiuso l’esercizio 2009 con ricavi consolidati per € 5.728,4m1,   sostanzialmente stabili (–1,1%) rispetto ai € 5.794,5m dell’esercizio precedente. Tali risultati riflettono il consolidamento integrale di Aldeasa dal 1° aprile 2008 (in precedenza al 50%) e di World Duty Free Europe (consolidata dal 1° maggio 2008). Su base proforma la variazione, negativa del 5,1%, sconta gli effetti della recessione sul traffico e sui consumi soprattutto nella prima parte dell’anno.

Nel settore Food & Beverage, dove le vendite hanno risentito maggiormente del calo del traffico, sono state adottate iniziative a sostegno della redditività e dell’efficienza. Nel Travel Retail & Duty-Free le attività negli aeroporti inglesi hanno contrastato una situazione di traffico negativo riportando ricavi in crescita, mentre i risultati, moderatamente in calo, dell’aeroporto di Madrid e più in generale, di quelli a traffico business, hanno contenuto la flessione in Spagna. Nel settore Flight la crescita delle attività  internazionali ha compensato la flessione delle vendite nel Regno Unito, che ha scontato anche il fallimento di alcune compagnie aeree clienti.

La tabella che segue riepiloga l’evoluzione delle vendite per settore nei due esercizi a confronto.

 
 
 
 
Variazione 
(m€) Esercizio
2009
Esercizio
2008
Esercizio
2008
Proforma
2008
  a cambi
Correnti
Proforma
Food & Beverage 3787,3 3934,3 4037,2 (3,7%) (6,2%)
Travel Retail & Duty-Free 1538,1 1429,0 1585,8 7,60% (3,0%)
Flight 403,0 431,2 411,4 (6,5%) (2,0%)
Totale 5728,4 5794,5 6034,3 (1,1%) (5,1%)

Le azioni di efficienza già avviate nella seconda metà del 2008, le sinergie generate dall’integrazione delle società acquisite nel settore Travel Retail & Duty-Free e la stabilizzazione dei prezzi delle principali materie prime alimentari, hanno permesso di assorbire buona parte degli effetti del calo del traffico e dei maggiori canoni di affitto. Per effetto di questa dinamica, l’EBITDA Margin è salito al 10,6% rispetto al 10,1% del 2008.

Food & Beverage
Nel 2009 le vendite del settore Food & Beverage si sono attestate a € 3.787,3m, in calo del 3,7% rispetto ai € 3.934,3m del 2008 (–6,2% su base proforma). L’esercizio è stato caratterizzato da una forte contrazione del traffico nella prima parte dell’anno, in alcuni mesi pari a oltre il 10% negli aeroporti americani1 e nei principali aeroporti europei. Con riferimento ai principali mercati del Gruppo, il leggero recupero nella seconda metà dell’anno ha consentito di contenere la flessione del dato annuo nel –6,9% negli aeroporti del Nord America e nel –1,1%2 sulle autostrade italiane.

In un contesto caratterizzato da traffico debole e fortemente volatile, il Gruppo ha assunto iniziative, quali la limitazione dell’offerta nelle ore di minor afflusso negli aeroporti statunitensi, a difesa della redditività operativa.

I ricavi sulle autostrade italiane si sono mantenuti sostanzialmente stabili (–1% a parità di punti vendita) a fronte di un traffico negativo dell’1,1%, grazie alle numerose attività promozionali soprattutto nel market.

I ricavi del settore Food & Beverage riflettono la strategia di selezione del portafoglio contratti che ha portato, nell’esercizio 2009, all’uscita dalla gestione delle unità di ristoro lungo l’autostrada della Florida.

Travel Retail & Duty-Free
Il 2009 è stato per il Gruppo il primo anno di consolidamento pieno delle attività nel settore Travel Retail & Duty-Free, avendo acquisito il controllo esclusivo di Aldeasa e la totalità di World Duty Free Europe Ltd. nel corso del secondo trimestre 2008. Il settore Travel Retail & Duty-Free ha chiuso l’esercizio 2009 con ricavi per € 1.538,1m, in crescita del 7,6% rispetto ai € 1.429,0m del 2008. La variazione rispetto al dato 2008 proforma è invece negativa del 3,0%, riflettendo principalmente i minori livelli di traffico passeggeri registrati in Europa.

Flight 
Nel 2009 il settore Flight ha generato ricavi per € 403m in calo del 6,5% rispetto ai € 431,2m del 2008, (–2,0% su base proforma). L’esercizio è stato caratterizzato dal consolidamento per l’intero periodo di Alpha Flight A.S. (già Air Czech Catering A.S.). Il positivo andamento delle attività internazionali, principalmente in Medio Oriente e Australia, ha contrastato la flessione delle vendite nel Regno Unito, influenzata dal fallimento di alcune compagnie aeree clienti nel corso del secondo semestre 2008, oltre che dal generale calo del traffico passeggeri registrato nel 2009.

1 Il dato si riferisce ai ricavi gestionali, che escludono le vendite di carburanti. In effetti, il Gruppo gestisce in Europa anche un numero limitato di stazioni di servizio. Le vendite di carburanti hanno raggiunto nell’esercizio 2009 l’importo di €89,1m (€104,3m nell’esercizio 2008).

Canoni e royalty

 
Food e Beverage 
 
 
(k€) Nord America e
Area del Pacifico
Europa Travel Retail e flight Gruppo
2009    
 
 
Costi per affitti e concessioni 263.101 279.410 476.392 1.018.903
Royalty per utilizzo marchi 56.501 4.496 4.269 65.266
Totale 319.602 283.906 480.661 1.084.169
2008  
 
 
 
Costi per affitti e concessioni 270.841 234.452 439.028 944.321
Royalty per utilizzo marchi 58.406 4.433 290 63.129
Totale 329.247 238.885 439.318 1.007.450

1 Fonte A.T.A.
2 Fonte: Aiscat dato a novembre 2009


Le attività di sviluppo

Gli investimenti
Nel 2009 gli investimenti tecnici sono ammontati a € 157,6m. Rispetto al picco del 2008 (€ 337,3m) il dato riflette il minor numero di scadenze contrattuali ma soprattutto una maggiore selettività sulle nuove iniziative soprattutto nel settore Food & Beverage.

 
Esercizio 2009 
 
 
Esercizio 2008 
 
 
 
Sviluppo/ Ristrutturazione Mantenimento Ict&Altri Totale Sviluppo/ Ristrutturazione Mantenimento Ict&Altri Totale
Food & Beverage 92,1 23,0 6,4 121,5 219,6 38,4 20,6 278,6
Travel Retail & Duty-Free 20,3 1,5 21,8 42,8 1,7 6,6 51,1
Flight 2,3 5,0 7,3 7,3 0,2 7,5
Corporate e non allocati 6,9 7
Totale 114,7 28,0 14,8 157,6 262,4 47,4 27,4 337,2
Incidenza 72,8% 17,80% 9,4% 77,8% 14,1% 8,1%    

Le nuove concessioni
Nel 2009 Autogrill ha ottenuto importanti risultati attraverso il rinnovo di contratti già operativi e lo sviluppo in nuove aree geografiche.
In particolare, nel settore Food & Beverage, il Gruppo:

  • negli USA, ha rinnovato per ulteriori 5 anni la concessione per i servizi di ristorazione nell’aeroporto internazionale di Charlotte Douglas in Nord Carolina, con una previsione di ricavi complessivi di oltre $ 500m nel periodo giugno 2009-giugno 2015, e nell’aeroporto internazionale di Dayton in Ohio, con una previsione di ricavi complessivi di oltre $ 30m nel periodo 2013-2018;

  • in Germania, ha ampliato la presenza lungo la rete autostradale siglando un accordo con Tank & Rast per la gestione di 16 punti vendita che, a regime dal 2010, genereranno ricavi annui attesi in oltre € 30m;

  • in Polonia, tramite la neocostituita Autogrill Polska S.p.z.o.o. (51% Autogrill; 49% Impel Group) ha rilevato quattro unità di ristorazione e stipulato un accordo per rilevarne altre sette, lungo i maggiori assi autostradali del Paese, che complessivamente, a regime dal 2011, genereranno ricavi annui attesi in circa € 14m;

  • in Repubblica Ceca, ha rafforzato e diversificato la presenza con l’apertura dei primi sette punti vendita di ristorazione nella stazione ferroviaria di Praga, che complessivamente genereranno ricavi stimati in circa € 70m nei 18 anni di durata del contratto;

  • in Francia, ha completato il rinnovamento della foodcourt nel Carrousel du Louvre e siglato una partnership esclusiva con McDonald’s per l’apertura di ristoranti con tale insegna nelle aree di servizio autostradali gestite da Autogrill.

Nel settore Travel Retail & Duty-Free:

  • nel Regno Unito, ha rafforzato la propria presenza entrando nell’aeroporto internazionale di Bristol attraverso l’aggiudicazione di un nuovo contratto per la gestione delle attività Travel Retail & Duty-Free, con ricavi stimati complessivi per circa £ 135m nei sette anni di durata;
  • in Spagna ha avviato le attività all’interno del nuovo terminal T1 dell’aeroporto di Barcellona.

Il Gruppo ha consolidato inoltre le attività nel settore Flight:

  • ha rinnovato per ulteriori 10 anni il contratto per la fornitura di catering on board a British Airways, il principale contratto in portafoglio nel mercato britannico;

  • ha rinnovato per ulteriori 10 anni il contratto con Royal Jordanian per la fornitura in esclusiva di catering on board per tutti i voli della compagnia in partenza dagli aeroporti della Giordania;

  • ha costituito una joint venture con Journey Group per la fornitura di catering on board presso l’aeroporto di London Heathrow, per un fatturato stimato di oltre £ 70m all’anno.

Valore delle merci e dei servizi

L’acquisto delle merci rappresenta una percentuale rilevante dei costi del Gruppo, sia per ciò che concerne alimenti e materie prime destinati alla somministrazione, sia per le attività di Travel Retail & Duty-Free che per il Flight.

Valore acquistato per merci

 
Food e Beverage 
 
 
(k€) Nord America e
Area Pacifico
Europa Travel Retail e
Flight
Gruppo
2009    
 
 
Ristorazione 361.279 301.000 4.803 667.082
Retail 94.872 498.118 713.478 1.306.468
Altro 15.962 86.714 146.942 249.618
Totale 472.113 885.832 865.223 2.223.168
2008  
 
 
 
Ristorazione 403.133 308.062 109.427 820.622
Retail 101.727 503.365 681.762 1.286.854
Altro 13.950 114.012 66.725 194.687
Totale 518.810 925.439 857.914 2.302.163

Valore acquistato per merci e servizi

 
Food e Beverage 
 
 
(k€) Nord America e
Area Pacifico
Europa Travel Retail e
Flight
Gruppo
2009    
 
 
Costo per merci 472.113 885.832 865.223 2.223.168
Costo per servizi 170.240 229.423 118.501 518.164
Totale 642.353 1.115.255 983.724 2.741.332
2008  
 
 
 
Costo per merci 518.810 925.439 857.914 2.302.163
Costo per servizi 178.523 251.309 131.943 561.775
Totale 697.333 1.176.748 989.857 2.863.938